Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e contenuti personalizzati. Approfondisci

Storia

L'origine del Salone dei Tessuti è datata intorno al 1925, quando la famiglia Galtrucco acquistò un vecchio capannone in via San Gregorio 29 per poi demolirlo e costruirvi una nuova palazzina in stile neogotico destinata ad abitazione dei familiari e un magazzino adibito a stoccaggio e controllo di qualità e metraggi dei tessuti. Per l'azienda di famiglia, che aveva avuto origine a fine ottocento in Lomellina, il salone/magazzino era funzionale alla continua espansione dell'attività commerciale, dopo le aperture dei negozi di Novara, Torino e in seguito Milano e altre città d’Italia.

A seguito della chiusura dell'attività commerciale, avvenuta nell'anno 2001, Galtrucco è divenuta una pura società immobiliare, che ha tuttora sede nello stesso edificio. Il salone dei tessuti è stato ristrutturato negli anni 2005-06 con la finalità di ospitare eventi e manifestazioni legate al mondo della moda ma non solo. La struttura è stata dotata di impianti tecnici moderni, ma ha mantenuto le principali caratteristiche originali di pregio di un secolo fa, come il pavimento in legno, le colonne con capitelli in stucco del salone, i vecchi termosifoni in ghisa e la boiserie lungo il corridoio dell'ingresso con gli sportelli per l’accoglienza dei clienti. I tavoloni di rovere massiccio, tuttora presenti nella location, erano tra quelli adibiti all'esposizione dei tessuti.